Cos’è il personal branding?

impronte di brand workshop personal branding content management

Hai presente quando sul lavoro avverti quella sensazione mista tra fermento e fastidio nel non essere riconosciuto per quello che sai realmente fare, per il valore che apporti perché sei competente nel tuo settore? O magari vedi tuoi competitori avere “successo” pur non mettendo passione nei loro prodotti e servizi ma “sanno come farsi comprare”? A me è successo e sai che non è invidia o pura competizione, ma piuttosto voglia di essere riconosciuti, di auto-determinarsi e affermarsi. Bene, a questo stato d’animo, a questo ciclo vizioso c’è soluzione, c’è un sentiero da percorrere, esiste un processo in grado di aiutarti nell’ottimizzare il tuo business, nel comunicare quanto vali per poter dire un giorno: “è faticoso, ma sono soddisfatto di ciò che faccio!”, questo processo si chiama Personal Branding.

Il Personal Branding è stato definito in svariati modi, per esempio: disciplina di miglioramento personale, nuovo marketing personale, l’arte di farsi vendere, ecc. Tutte descrizioni potenzialmente valide, qualcuna forse troppo tecnica, ma molte troppo limitanti per un processo così dinamico e flessibile. Ora ti spiego qual è la mia visione: sono fermamente convinto che quanto più sai definire te stesso e le tue competenze, quanto più riesci a comunicare il tuo valore ai (potenziali) clienti e sai diffondere le tue impronte sia online che offline, tanto più sei soddisfatto della tua attività. Partendo da ciò, ecco la mia definizione di Personal Branding: il processo attraverso il quale riesci a far pensare a te come la persona giusta per un particolare prodotto o servizio.

Forse ti starai chiedendo: <<Il termine personal mi è abbastanza chiaro ma cosa significa “branding”?>> presto detto: il branding è un’attività che punta a differenziare i prodotti e i servizi che un’azienda offre ai propri clienti cercando di innestare un’idea in loro e una personalità nei prodotti. Il prodotto (servizio) con una personalità è il Brand! Ricapitolando, il personal branding applica (traducendo) categorie e tecniche del branding “tradizionale” alla Persona libero professionista. Ma come si arriva a questo? Vediamo intanto di chiarire alcuni dubbi per poi dare qualche spunto utile per la tua strategia di branding.

Il termine Personal Branding è stato coniato da Tom Peters nel 1997 con un articolo “The Brand called You”, tradotto letteralmente “Il Marchio chiamato Te” (cifr. http://www.fastcompany.com/28905/brand-called-you), in cui per la prima volta viene usato questo termine e vengono definite già alcune tematiche e parole chiavi tuttora valide. A questo dato storico, può esserti utile aggiungere un’altra fonte altrettanto autorevole, seguimi. Dato che il P.B. (cifr. Personal Branding) riguarda il gestire se stessi usando categorie e logiche del marketing dei grandi marchi, come non citare un altro “guru” del management e del marketing, Peter Drucker, austriaco naturalizzato statunitense. Drucker, nel suo libro “Managing oneself” (appena 72 pagine, dense di contenuti), fa riferimento, anche se non direttamente, al personal branding, a quel processo fondamentale per promuovere se stessi. Secondo il buon vecchio Peter (permettimi questa confidenza), tu ed io, siamo i nostri “chief executive officer” ovvero i nostri “amministratori delegati” dell’azienda chiamata “Te”! Dove voglio arrivare con queste citazioni? A (di)mostrarti come il P.B. sia un processo oltre il web, “nato” prima dei Social Network e questo ci fa capire quanto è fuorviante identificare il P.B. con il promuovere se stessi sui Social. Personalmente considero i Social Network un potente “concime” per il nostro brand, sono strumenti utili e indispensabili in questa nostra epoca digitale, ma non necessari in assoluto e non risolutori della tua strategia di personal branding.

Ecco una parola chiave nel P.B. e non solo, avere una strategia. Ricordiamo il nostro punto di partenza? Ogni qualvolta interagiamo con i nostri clienti, amici, parenti o semplici conoscenti, comunichiamo qualcosa di noi e loro, inevitabilmente, attraverso la percezione avuta formano un giudizio, ci inquadrano nella loro mente (nel marketing ciò viene chiamato Posizionamento). Per far sì che la percezione corrisponda a ciò che siamo veramente è quindi fondamentale conoscere se stessi, saper creare una propria Identità e pianificare quindi una strategia efficace di branding.

Ecco, a mio avviso, i focus per una Buona Strategia:

  1. Definire una personalità nel tuo brand Vision, valori, passioni

  2. Definire la tua offerta, il tuo mercato e i benefici per i clienti

  3. Produrre loghi, grafica e contenuti coerenti

  4. Costruire una relazione con gli interlocutori

  5. Monitorare, mantenere vive e incrementare le relazioni

Qual è il parassita più resistente? Un’idea! Una singola idea della mente umana può costruire città! Un’idea può trasformare il mondo e riscrivere tutte le idee!” 

Dal film Inception

Se sei arrivato a leggere fin qui, sei davvero uno “stacanovista”, e prima di lasciarti vorrei darti un ultimo contributo. Siamo partiti insieme da una riflessione su cos’è e sulle origini del Personal Branding, prova ora a concentrarti su questi passi preliminari per ripensare, e ottimizzare il tuo business, scopri come fare Personal Branding:

  • Cosa sai fare meglio e più facilmente?
  • Come lo sai fare?
  • Cosa ti rende unico?
  • Perché dovrei lavorare con te?
  • Com’è il tuo rapporto qualità/prezzo?

Con questo è tutto (o forse no), buon branding! Buona riscoperta del Tuo Valore!

logonome_01_blufbGaetano Pastore

Se vuoi approfondire, iscriviti al corso “Impronte di brand“!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...