Nel social media marketing ci sono tre parole fondamentali, basiche, che hanno a che fare con i risultati. Con i guadagni, la crescita, il futuro, la direzione, gli investimenti. Riconoscere e fissare nella memoria questi termini in inglese (così utilizzati nel mio ambito di lavoro e, forse, nuovi per Te), ti aiuterà a scegliere meglio per la tua attività.

Insights

Sono i dati statistici, che ti forniscono informazioni utili sul comportamento degli utenti con la tua pagina Facebook e il tuo sito. Da dove arrivano i tuoi fan, cosa fanno con i tuoi contenuti, quanto rimangono con te, cosa cliccano, chi sono. E ancora: quanti anni hanno, quanti di loro perfezionano l’acquisto sul tuo sito.

Sapere che reazioni hanno rispetto alla tua proposta, ti avvantaggerà. Capire quali sono i siti web che ti mandano più visite ti aiuterà a strutturare la tua content strategy. Conteggiare quante condivisioni e commenti sono presenti in queste condivisioni, cosa dicono di te le persone nei social ti permetterà di ponderare la tua efficacia.

La tua reputazione online e cosa “aggancia” l’utente al tuo brand inizieranno ad essere delineate da dati matematici. Perfezionando le competenze, aggiungendo attività di promozione online, possiamo capire anche i costi per azione (follow, visualizzazione, attività social, acquisto, download) e quanto siamo efficaci monetizzando investimento e tempo con dati certi.

Lead generation

Si tratta di una lista di contatti potenzialmente interessati al tuo prodotto o servizio. L’attività consiste nell’intercettare questo interesse oppure nel stimolarlo con azioni di comunicazione mirata (di persona oppure online). Ottenendo dati utili di contatto (e-mail, numero di telefono), ti sarà più facile garantirti un appuntamento con il potenziale interessato: potrai conoscerlo e presentare di persona l’offerta, trattando sul prezzo eventuale fino alla vendita vera e propria.

Il pregio di queste liste è che, se costruite con buoni criteri e strumenti, saranno generate dagli utenti stessi realmente interessati al prodotto/servizio.

Persone stimolate e propense all’acquisto (anche in tempi celeri, talvolta). Se sei timida e non ami esporti (come è capitato a me tantissime volte!), ricorda sempre che perdi un’opportunità per raggiungere il tuo obiettivo economico mensile, trimestrale, annuale e triannuale.

Social Media Marketing e conversion

Il lettore del tuo sito o social da silenzioso e “invisibile” diventa concreto e cliente: acquista il tuo servizio (online o di persona). Lo fa perché lo ha letto su Facebook oppure ha scoperto qualcosa in Google, che rimanda a te.

Social e siti web consentono di seguire il percorso completo dell’utente che perfeziona l’acquisto. E’ sempre molto interessante capire quanto la pagina Facebook, per esempio, riesca a “produrre” clienti, che saldano online.

La pubblicità mirata per raggiungere questo risultato è la più costosa in ogni strumento di promozione ed è facile capire il perché: si tratta dell’acquisizione più importante per un libero professionista o azienda. Stesso dicasi per le onlus che chiedono donazioni. Conversione fa rima con fidelizzazione ma… questo è un altro capitolo.

Insights, Lead Generation e Conversion sono il pane quotidiano del lavoro con la comunicazione e il social media marketing. Parole fondamentali da conoscere non solo a livello intuitivo. Lasciate solo come nozione teorica, non ti porteranno a nulla.

Prova a confrontarti con loro. Abbi il coraggio di sbatterci la testa. Metti in discussione il forzare la chiave per aprire quelle porte che, forse, ora senti ancora chiuse. Fatti molte domande e prova a guardare le problematiche da molte angolazioni diverse. Nel centro di queste angolazioni, la risposta “giusta” ti aspetterà. Non sono attività impossibili. Sono attività che chiedono tempo, costanza, qualità, progettualità.

Appassionanti per questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *