Perché puoi investire in comunicazione anche se non hai soldi

corso investire in Facebook

Ok, titolo provocatorio. Ma è vero. Puoi investire in comunicazione e crescita anche se il tuo budget è ridotto. Si tratta solo di mettere in campo oculatezza, visione precisa, competenza, diagnosi e bilancia. Ascolto tante persone con imprese avviate negare importanza alla comunicazione, relegarla all’ultimo, eventuale, ipotetico pensiero e, allo stesso tempo, lamentarsi della crescita a rilento o della contrattura di potenzialità. No, non è colpa della crisi, della mentalità, della gente, dei concorrenti.

Sei solo tu che stabilisci quali sono le tue priorità, che scegli come posizionarti, a cosa dare importanza, come lavorare, cosa dare, come impostare le tue giornate, a cosa aprirti e quanto curare il tuo cliente. Il resto sono solo bellissime storie, che ci si racconta per mantenere tutto intatto. Quanto sei consapevole delle tue esigenze di business, di come spendi, del perché spendi e quanto “hai il polso” della tua situazione economica globale? Scommettiamo che, se ci mettiamo a tavolino, quella goccia per far crescere la tua comunicazione ogni mese la troviamo?

Guadagna dalle basi: sii responsabile del tuo patrimonio

Con la mia ultima cliente abbiamo fatto un bellissimo lavoro sugli obiettivi personali e professionali, sulle entrate e sulle uscite. Ha compreso l’importanza di affrontate con urgenza alcune scelte, per non intaccare patrimonio, opportunità e sogni. Ha capito che, dilazionando nel tempo la voglia di chiudere alcune situazioni “vampiro”, la volontà di mettersi in gioco avrebbe continuato a sciamare. Ha sentito anche (e, forse, soprattutto) quanto sia deleterio delegare in fiducia agli altri la responsabilità di scegliere cosa fare del proprio denaro rimanendo nell’ignoranza dei termini, delle modalità e delle decisioni. Non è possibile.

Avere un progetto, aprire un sito e sperare di guadagnarci da vivere, è una bellissima “cosa”. Ma come puoi anche solo sperare di far funzionare il tutto se ti manca una mentalità imprenditoriale quindi la volontà di farti conoscere? Come pensi di prenderti cura di te se ti manca la voglia di essere vigile e sapere, banalmente, l’importo dell’IVA che andrai a pagare per determinati servizi, cosa potrai scaricare, quando investire e quando no?

Se sei imprenditrice di te stessa, non puoi concederti il rischio di delegare agli altri la tua responsabilità economica

così come non puoi dire che ti mancano i fondi per investire in comunicazione quando sperperi risorse laddove, invece, sarebbe più utile revisionare. Prova a riflettere:

Come può esserci spazio per la creatività se ti disperdi in un mare di scelte impulsive, senza capo né coda, che ti lasciano immobile ed insoddisfatta?

Come puoi vedere l’efficacia reale di Facebook se non ti chiedi mai: ho un obiettivo? Voglio qualcosa da questa sponsorizzazione? E’ inserita in un contesto strategico oppure la faccio solo perché ho bisogno adesso?

Esperienza personale: basta un euro.

Io stessa, come sai, ho avuto un periodo economico molto drammatico; ancora oggi sto lavorando sulla mia solidità finanziaria ed indipendenza. Tuttavia. Non ho smesso di investire in comunicazione. Ho rinunciato ai sandali nuovi, a qualche extra di svago, ai libri acquistati in favore di quelli a noleggio, bookcrossing oppure usato in dono in biblioteca. Questo perché so che anche con poco investito in comunicazione – ma avviato in maniera consapevole – si può ottenere molto. Mi sono data una priorità e in questo contesto, per un periodo, ogni altro extra è stato delegato nella categoria: “Non indispensabile ora“.

Io mi sono regolata così:

  • Il primo mese di attività ho investito solo nell’acquisto del dominio e nella policy di Iubenda (circa 30,00€ in tutto). E’ stato un sacrificio perché avevo risorse appena sufficienti per il minimo, del minimo, del minimo indispensabile.
  • Il secondo mese ho investito in qualche sponsorizzazione Facebook per un totale di 10,00€.
  • Il terzo, nella consulenza con Valentina Giuffrè (50,00€).
  • Il quarto in Facebook e nella brochure cartacea.
  • Il quinto nella brochure cartacea, nei crossmeeting e negli incontri gratuiti con conviviale offerto, nelle promo Facebook.
  • Il sesto nell’essere sponsor per un grande evento, negli incontri e nelle promo Facebook.

Inizio gennaio raggiungendo l’obiettivo del potermi permettere una postazione fissa in coworking, nei giorni e negli orari a me più comodi. Questo mi permette di risparmiare in carburante e di incanalare le consulenze verso questo luogo spostando le proporzioni del tempo speso per raggiungere le persone ovunque in Friuli in favore dell’essere raggiunta. Ho scelto un luogo crogiolo di innovazione tecnologica, persone in linea con la mia attitudine e, quindi, l’affitto per la postazione è un investimento in relazioni con potenziali partner oppure opportunità del destino. Questo significa che, ancora per un periodo, non potrò permettermi guardaroba firmati o auto nuova di zecca però è un mattoncino in più. Starà a me sfruttarlo al massimo per crescere.

Da questi investimenti, mi è arrivata la prima, nuova, cliente. Che ha acquistato il mio servizio base e, trovandosi bene, ha investito ancora nell’avanzato e ha confermato ulteriori ore insieme. Ha parlato di me ad altre persone e mi ha inviato alcune nuove clienti. Per ringraziarla, le ho regalato alcune ore di consulenza gratuita. Altre donne stanno valutando come fare per lavorare insieme a me; qualcuna ha beneficiato di ore gratuite a fronte di condivisione di risorse, contatti. Ho investito in un piccolo viaggio per raggiungere un’azienda in un’altra regione e, dopo qualche mese, ho ricevuto conferma di interesse nel proseguire insieme una collaborazione. E’ ancora tutto in divenire e c’è molto altro che bolle in pentola però, quel che mi preme farti capire, è che da un investimento minimo, si può ottenere tanto. E non perché lavoro nella comunicazione e so come fare. Perché, se ti appoggi a te stessa, se diventi la tua casa e se pianifichi con razionalità i tuoi passi, il tuo amore, la tua energia e la tua passione saranno meglio canalizzati. Quindi raggiungerai meglio, di più.

Dare e avere: questo è investire in comunicazione

Questa prima cliente ha investito in me una considerevole cifra ed è passata da un cliente al mese (quando abbiamo iniziato) a tredici 40-50 giorni dopo. Ha sviluppato nuovi servizi diventando più consapevole della sua offerta e del come fare per proporsi. Questo sostenendo il suo reddito autonomo senza rinunciare alla sua essenza e senza snaturarsi con tecniche di marketing lontane dal suo carattere e valori. Si è aperta a un nuovo territorio, ha visto ampliare la sua copertura di consulenza incrementando le giornate. Ha ridotto i costi “umani” delle sue scelte, aumentando la sua tariffa oraria sentendo di meritare e di potersi permettere di chiedere di più, di valere quei soldi in più chiesti per il suo servizio.

Il suo investimento in comunicazione ha migliorato la sua qualità della vita, dando spazio a sogni personali e professionali con maggiore serenità. Com’è arrivata a questo risultato? Trovando la forza per ritagliare uno spazio nel suo calendario per rivedere la sua offerta, il suo prodotto, la comunicazione verbale, non verbale e digitale, le relazioni, i testi, gli strumenti. Ha rinunciato ad alcuni extra per se stessa e la sua famiglia e, allo stesso tempo, queste sue rinunce ora le stanno dando la possibilità di valutare l’acquisto dell’immobile dei suoi sogni, lavorando con il suo passo e, a volte, anche con il suo compagno. Lei ha voluto crescere e ha scelto le sue priorità, senza aspettarsi nulla dal cielo, rimboccandosi le mani con la netta convinzione che stava spendendo ma stava investendo in qualcosa di valore, che ha prodotto risultati reali e tangibili. Infine, io stessa diventerò sua cliente.

Focalizzati e non disperderti: questo vuol dire investire in comunicazione

Vorrei dire: fermati un attimo, respira, prendi carta e penna e rivediamo il budget. Fermati e sii consapevole di dove vanno i tuoi soldi e di come li sprechi. Apri gli occhi sulla tua responsabilità verso la tua impresa, sia essa individuale o no.

Se mal investi il tuo denaro, il tuo business ne sarà influenzato.

E’ davvero vero che servono milioni nella comunicazione per avere risultati? No, servono investimenti ben piazzati, immaginati in un contesto di lungimiranza e non spot-on quando ci si ricorda che bisogna fare una sponsorizzazione su Facebook.

Spendere senza avere chiaro cosa si vuole ottenere equivale a buttare via la risorse. Spendere una tantum pensando di “svoltare” il business equivale a prendersi in giro e non lavorare con professionalità. Raccontarsi che la comunicazione costa troppo quando poi ci si regala vacanze, cene e lussi vuol dire non dare importanza al presente e al futuro. Non è mai vero l’assioma “non ho soldi”. E’ sempre vero il “scelgo dove spendere”, anche senza essere consapevoli del perché.

COME POSSO ESSERTI D’AIUTO:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...