Com’è davvero un alaskan malamute?

alaskan malamute coccolePortavo a spasso stamattina presto il mio amore e mi sono chiesta: chissà quante persone sanno davvero com’è un alaskan malamute, come si muove, come gioca. E ci pensavo perché, rimuginando sull’incidente [lo farò ancora per qualche tempo], mi sono domandata: e se tutta la dinamica dell’incidente non fosse stata capita per davvero?

Se Mercurio avesse semplicemente corso incontro al piccoletto e alla signora con la sua balzandosa gioia di vivere, irruenza, se vogliamo persino strafottenza di giovane malamute maschio adulto, con l’energia di un cane di poco più di 3 anni e fosse stato frainteso, passando per “cattivo” quando, in realtà, aveva solo voglia di correre e scaricarsi, passando poi a stendere a terra l’altro cane a causa di questo misunderstanding fra linguaggi canini (nordico/lupino e normale)?

Se l’altro cane, impaurito dall’irruenza, avesse attaccato per primo? Se, trovatisi vicini, nell’arco di un secondo entrambi avessero deciso di ignorare i segnali calmanti oppure entrambi non li avessero neppure attivati trovandosi a passare dal gioco alla sfida in pochi attimi? Non voglio ricapiti ancora ma capire la dinamica mi è di fondamentale importanza.

Per far capire all’avvocato della mia assicurazione il carattere, il modo di approcciarsi agli altri cani, ho inviato alcuni video che pubblicai su Facebook dal 2014 ad oggi. Ripercorrendo lo storico di questi video, mi è venuto proprio il dubbio: il mio canone è vigoroso, fisico, come tutti gli alaskan malamute.

Non troverete mai alaskan malamute equilibrati, che non siano anche “corporei” nell’approccio. Di alaskan malamute fobici o paurosi ne ho conosciuti però anche loro, nel gioco con simili in sintonia, si sono sempre dimostrati favorevoli al contatto diretto, alla lotta corpo a corpo intesa come gioco non come attacco. Semplicemente loro comunicano così, giocano così, stabiliscono le gerarchie liquide in questo modo. E corrono, si rincorrono, giocano al “gatto che rincorre il topo”, si scambiano i ruoli, si alternano nel fare da “lepre”. Si rotolano, si bloccano improvvisamente, gonfiandosi e sfidandosi per poi distogliere lo sguardo e riprendere a correre.

Mercurio è stra socializzato però, in effetti, i suoi amici sono cani nordici e primitivi: alaskan malamute, akita inu e cani lupi cecoslovacchi. “Gente”, insomma, che sa il fatto suo in termini di gerarchia, linguaggio canino, forza, morso comunicativo e segnali calmanti.

Con i “cani normali” non si può dare per scontata quella stessa profonda comprensione, quell’essere sulla stessa lunghezza d’onda: banalmente la posizione della coda può essere fraintesa quando, per un alaskan malamute, è la normalità tenerla alta e a pennacchio.

Loro, gli alaskan malamute, come più e più volte ho raccontato nei vari diari di avventure malamute, sono grizzly come approccio comunicativo: zampate, musate, sterno gonfiato, spallate, salti, rotolamenti, morsi al collo senza affondare ma con specifiche valenze comunicative.

Più guardo questi video, più mi rendo conto che, probabilmente, Mercurio ha utilizzato il suo approccio malamute tradizionale con un cane che non conosceva nulla del suo codice “linguistico” e che, purtroppo, avendo una taglia più piccola e non essendo dotato di tutto il pelo intorno al collo che un malamute ha, ha “patito” la forza del dialogo malamute.

Non voglio giustificare Mercurio: voglio solo capire prima di prendere qualsivoglia provvedimento, che può andare dal ricominciare lezioni cinofile alla sterilizzazione, fino alle più disparate attività più o meno agonistiche per la gestione dell’energia.

Quindi, tornando a chiedermi: com’è davvero un alaskan malamute? E’ un orsone intelligentissimo e profondamente consapevole dei suoi mezzi. Ha, però, necessità di tempo per crescere, maturare e trovare la calma interiore capace di sviluppare le sue doti sagge e profonde, inside nel suo dna lupino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...