Innamorarsi del Padule di Fucecchio

padule fucecchio

Il Padule di Fucecchio è la più estesa palude interna italiana. 2.000 ettari sul confine tra Pistoia e Firenze. Nel cuore della Valdinievole, a sud dell’Appennino Pistoiese, solcato dall’unico canale di nome Usciana, il Padule di Fucecchio è la nostra nuova scoperta. Mercurio ha ricevuto questo regalo: ore di corse libero, cercando nutrie, cinghiali, aironi e topini di tutti i generi.

Penso di non aver provato mai tanta gratitudine nell’accettare un invito come in questo caso: in Toscana da qualche giorno, Mercurio mi è andato in depressione causa nostalgia di casa. Mi seguirebbe fino in capo al mondo ma…. la sua tana è la sua tana. Un giro in Padule lo ha immediatamente ritemprato, galvanizzandolo con la gioia tipica del mio malamute quando fiuta selvatico e segue la voglia di correre a perdifiato.

mappa fucecchio
http://www.zoneumidetoscane.it/

L’area è totalmente inclusa nella Rete Natura 2000, ovvero l’insieme dei territori protetti, che si dividono in Zone Speciali di Conservazione (ZSC), Siti di Importanza Comunitaria (SIC) e Zone di Protezione Speciale (ZPS), garantendo la tutela di habitat, flora e fauna minacciati o in pericolo di estinzione. In questo caso, i problemi del Padule sono due: le nutrie e i gamberi killer. Circa 230 ettari del Padule sono protetti da Riserve Naturali; vi sono aree di caccia.

Molti sono i sentieri costeggianti i canali e gli acquitrini. Si possono incontrare cavalli, ciclisti, runner e, ovviamente, trekker, canari e famiglie. I cani hanno ampio spazio per correre anche se, in alcune zone, bisogna prestare attenzione alle auto. L’acqua del canale è ristagnante e sarei veramente curiosa di sapere quali parassiti intestinali vi alloggiano: Merry – ovviamente – si è “fatto gli stivali” nella melma e – poteva forse esimersi dal farlo? – ha bevuto in alcune pozze. Le sue emissioni d’aria mi hanno confermato la presenza di microorganismi negativi per l’intestino però, fortunatamente, non ha avuto episodi di dissenteria e tutto lascia intendere non abbia ripreso la Giardia.

Mi è stato riferito della presenza di bisce d’acqua, vipere e serpentelli affini e mi è stato consigliato l’utilizzo, in futuro, degli scarponi da trekking alti sulla caviglia. Non ne ho visti ma, considerato l’ambiente, è plausibile pensare siano presenti questi rettili oltre a tutta una serie di altri insetti. Ci sonopini quindi deduco esistano le processionarie nel periodo primaverile: non ho letto alcuna informativa sull’utilizzo di insetticidi specifici quindi posso solo consigliare prudenza in tutti i sensi.

Noi siamo entrati seguendo la strada che porta a Monsummano Terme e abbiamo esplorato alcuni sentieri fino alla Riserva Naturale Monaca – Righetti.

Un ambiente davvero emozionante, sembrava di essere in alcune ambientazioni di Bianca e Bernie: canneti, prati, cespugli, arbusti, sterrato profondamente segnato dalle ruote dei fuoristrada, impronte di zoccoli di cavallo, ungulati, escrementi di carnivoro di piccole dimensioni diverso dal cane [volpe?], terra segnata dal passaggio turbolento dei cinghiali. A differenza del padule di Bientina, il Padule di Fucecchio non è infestato dalle prostitute e dai loro avventori.

padule

Il Padule è importante non solo dal punto di vista naturalistico: è stato teatro di un avvenimento storico, che quasi nessun libro di storia scolastica cita.

Il 23 agosto 1944 nel Padule di Fucecchio, i nazisti nel territorio italiano misero in atto un eccidio efferato nel quale rimasero uccise 174 persone, rastrellate nei vari paesi della zona. Il ricordo è ancora vivo nella popolazione: la Toscana è terra di partigiani e le storie legate alla Seconda Guerra Mondiale sono a disposizione di chiunque abbia voglia di prestare l’orecchio.

RETTIFICA: Una mia conoscente mi segnala che in Padule non si possono lasciare liberi i cani perché zona di caccia e di ripopolamento della fauna. Nella mia personale esperienza, non ho mai visto un cane al guinzaglio in Padule. Abbiamo incontrato anche branchi composti da cani sciolti, cavallerizzi e cavalli al seguito. Non ci sono segnaletiche specifiche relative i cani al guinzaglio in Padule e l’area è talmente ampia che mi chiedo come sia possibile controllare tutti i  cani che vi hanno accesso.

Se avete notizie più precise, segnalatemele nei commenti e le pubblicherò con piacere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...